Studio Legale Avv. Sirio Solidoro

DOCENTI ITP – ANTICIPAZIONE EMAIL TRASMESSA AI RICORRENTI: IL TAR LAZIO HA RICONOSCIUTO IL VALORE ABILITANTE DEL TITOLO ITP

OGGETTO: AGGIORNAMENTO GRADUATORIE DI ISTITUO – RICORSO ITP – ADEMPIMENTO SCUOLE – NOTE MIUR E AVVOCATURA DELLO STATO – IMPUGNAZIONE GAE-

SCARICA QUI LA DOCUMENTAZIONE PER ADERIRE ENTRO IL 27/02/2018

Gentili docenti,

si specifica quanto segue.

L’orientamento dei Giudici amministrativi si è rivelato favorevole a riconoscere il valore abilitante dei Diplomi ITP-ITC.  Si tratta di un’importante risultato che ha destabilizzato il MIUR.

La nostra battaglia prosegue contro tutte le forme di ostruzionismo del Ministero e degli Istituti Scolastici.

Com’è noto, il MIUR ha pubblicato la nota con cui ha esplicitamente affermato che non verrà proposto appello e che i ricorrenti ITP devono essere inseriti nelle Seconde Fasce delle GI.

Il MIUR, di recente, ha altresì emanato ulteriori note discriminatorie che pongono delle differenze oltremodo irragionevoli e infondate tra Ricorso al Presidente della Repubblica e Ricorso al TAR Lazio.

Tali discriminazioni sono assurde e noi le combattiamo.

I due rimedi, Ricorso al Presidente della Repubblica e Ricorso al TAR, sono invece validissimi – come più volte riconosciuto dalla Corte Costituzionale e dagli stessi Giudici Amministrativi.

Non può dunque essere accettata la condotta del MIUR, che in tutti i modi genera ostruzionismo e contro il quale noi ci opponiamo.

La questione relativa ai depennamenti e mancati inserimenti verrà necessariamente risolta dai giudici amministrativi, i quali ai pronunceranno sulla questione.

A tal fine verranno, quindi, attivati tutti i meccanismi per reagire contro i depennamenti e le note illegittime del MIUR.

Ulteriori sviluppi ci saranno anche ai fini dell’inserimento nelle Graduatorie ad Esaurimento.

Rassicuriamo pertanto i nostri ricorrenti sulle azioni di tutela che saranno adottate avverso tali provvedimenti.

A breve verranno pertanto indicate ulteriori modalità per agire contro i predetti provvedimenti.

A presto

Cordiali Saluti

Avv. Sirio Solidoro

Ti è piaciuto questo aricolo? Sottoscrivi i feed RSS

Commenta

La tua e-mail non sarà pubblicata.