Studio Legale Avv. Sirio Solidoro

RICORSO CONTRO IL BANDO PER LE CDC SENZA POSTI NELLE PROCEDURE CONCORSUALI

RICORSO PER IL RISARCIMENTO DEL DANNO

 PER I DOCENTI ABILITATI IN CLASSI DI CONCORSO

SENZA POSTI MESSI A BANDO

***

CLICCA QUI PER SCARICARE I MODULI 

Nel recente bando per il reclutamento, il MIUR non ha previsto nessun posto a concorso per determinate discipline, in relazione alle quali risultano abilitati diversi docenti.

Le conseguenze dannose per tale categoria di insegnanti sono evidenti, poiché nessuno di essi potrà mai essere reclutato a tempo indeterminato.

Parliamo di docenti abilitati che non hanno nessuna possibilità di essere assunti in ruolo, neppure tramite secondo ed alternativo canale di reclutamento.

Per tali ragioni, il bando di concorso potrà essere impugnato con contestuale richiesta risarcitoria.

In particolare, potrà essere richiesto il risarcimento del danno, che consiste nella perdita della chance professionale, al fine di ottenere in cambio della mancata partecipazione al concorso, l’inserimento nelle graduatorie permanenti in modo da recuperare la sottratta chance professionale oppure di ricevere un equo indennizzo.

La predetta condotta del MIUR è contraria all’ordinamento comunitario e nazionale in quanto non prevedere, oltre ad un canale di assunzione a tempo determinato (c.d. GI) nessun canale di reclutamento a tempo indeterminato.

Modalità di adesione:

Per aderire occorre scrivere una email a solidorobando2016@libero.it

Le modalità di adesione sono divise in due fasi: a) una riguarda i documenti da inviare al MIUR, USR ATP, entro e non oltre il giorno 02.04.2016, fa fede il timbro postale; b) l’altra riguarda i documenti da inviare allo Studio, entro e non oltre il giorno 02/04/2016, fa fede il timbro postale.

 

A)   Documenti da inviare al MIUR, USR, ATP.

 

Gli interessati dovranno inviare al MIUR, all’USR e all’ATP la domanda allegata in calce al presente file.

La domanda, che troverete in calce alla presente, dovrà essere inviata: una al MIUR e un’altra all’USR e all’ATP di propria scelta, esclusivamente con racc. a.r. entro il giorno 02.04.2016. Occorre conservare una copia delle predette domande e delle relative ricevute di ritorno e di spedizione.

B)   Documenti da inviare allo Studio.

La domanda è rilevante solo se, contestualmente, il docente impugnerà anche il Bando. Per tali motivi, entro e non oltre il giorno 02/04/2016, fa fede il timbro postale, gli interessati dovranno trasmettere all’indirizzo, che in avanti verrà specificato, il plico, con raccomandata a.r., contenente i seguenti documenti:1) una copia delle domande già inviate all’USR, MIUR, ATP; 2) mandato e scheda dati. 3) copia del bonifico; 4) copia del certificato di abilitazione o autodichiarazione.

Per quanto concerne gli onorari, questi sono pari a 100,00 euro, il cui bonifico va effettuato al seguente codice Iban IT27B 02008 79671 000401071717, causale “Risarcimento del danno bando docenti senza posti”, banca Unicredit filiale Gallipoli, intestato ad Avv. Sirio Solidoro.

Il plico dovrà essere inviato al seguente indirizzo: Studio Legale Avv. Sirio Solidoro, Via Tommaseo n. 15, 73014, Gallipoli (Le).

Si resta a disposizione per ogni chiarimento.

Cordiali Saluti

Avv. Sirio Solidoro

 

Ti è piaciuto questo aricolo? Sottoscrivi i feed RSS

Commenta

La tua e-mail non sarà pubblicata.