Studio Legale Avv. Sirio Solidoro

UN’ ALTRA GRANDE VITTORIA: IL TRIBUNALE DEL LAVORO DI COMO ACCOGLIE IL NOSTRO RICORSO E RICONOSCE AI DOCENTI GLI SCATTI STIPENDIALI E LE DIFFERENZE RETRIBUTIVE

UN’ ALTRA GRANDE VITTORIA: IL TRIBUNALE DEL LAVORO DI COMO ACCOGLIE IL NOSTRO RICORSO E RICONOSCE AI DOCENTI GLI SCATTI STIPENDIALI E LE DIFFERENZE RETRIBUTIVE

PER ADERIRE AL RICORSO SCARICA QUI LA DOCUMENTAZIONE ENTRO IL 31/07/2018

Un’altra grande Vittoria a firma dello Studio Legale dell’ Avv. Sirio Solidoro, il Tribunale del Lavoro di Como ha accolto il nostro ricorso a beneficio di un docente ed ha condannato il MIUR al pagamento delle differenze retributive e degli scatti stipendiali. Si tratta di un importante successo ottenuto presso il Tribunale del Lavoro che ha sancito, in nome della direttiva comunitaria,  la non legittimità della condotta ministeriale finalizzata a discriminare i docenti precari da quelli assunti a tempo indeterminato. Pertanto, tutti i docenti con servizio potranno agire in giudizio per chiedere la corresponsione degli scatti di anzianità e differenze retributive. Il Tribunale del Lavoro di Como così si è espresso con sentenza del 20/06/2018: “Poiché la progressiva reiterazione di rapporti di lavoro anche se a tempo determinato, consente a un docente di conseguire uno sviluppo della professionalità analogo a quello di un docente assunto a tempo indeterminato, deve ritenersi che il ricorrente abbia nel tempo,acquisito un’esperienza del tutto analoga, sotto il profilo qualitativo e quantitativo, a quella maturata dai colleghi di pari anzianità, legati all’amministrazione da un rapporto a tempo indeterminato. Al ricorrente spetta pertanto, a titolo di risarcimento danni, per violazione del divieto di discriminazione, la medesima progressione retributiva prevista per i docenti di ruolo”. Dopo questo ulteriore successo, i docenti interessati alla stabilizzazione, scatti e differenze retributive potranno scaricare la documentazione in alto al presente link entro il 31/07/2018.

Cordiali Saluti

Avv. Sirio Solidoro

Ti è piaciuto questo aricolo? Sottoscrivi i feed RSS

Commenta

La tua e-mail non sarà pubblicata.