349 371 1410 | 0832 345 677 | 0833 273 227 | 051 351 2147 | 069 727 3036 info@siriosolidoro.it

ABILITATI ALL’ESTERO VITTORIA AL TAR: I DOCENTI CON RISERVA DEVONO ESSERE ASSUNTI

Ago 25, 2022

Richiedi le informazioni
utili per aderire al ricorso

COMPILA IL FORM
ENTRO E NON OLTRE IL 05/10/2022

Privacy*

PER RICEVERE LE INFORMAZIONI PER ADERIRE AL RICORSO
COMPILA IL FORM IN ALTO AL PRESENTE ARTICOLO
ENTRO E NON OLTRE IL GIORNO 05/10/2022

Lo Studio Legale Sirio Solidoro ha ottenuto un’altra importante vittoria al TAR del Lazio per quanto riguarda la vicenda degli Abilitati all’estero inseriti con riserva.
L’Avv. Sirio Solidoro ha già avuto l’accoglimento da parte del TAR in favore dei docenti abilitati all’estero ed inseriti con riserva in attesa di riconoscimento del titolo. In particolare, il TAR ha di recente ribadito quanto già affermato con la sentenza n. 3400/2019, che è stata la prima sentenza di merito in Italia, ottenuta dallo Studio legale Sirio Solidoro, ad avere riconosciuto come la riserva non sia un limite all’immissione in ruolo. Con tale sentenza è stato dunque inaugurato l’orientamento favorevole per gli abilitati all’estero ammessi con riserva.

Lo Studio Legale Sirio Solidoro continua a ritenere più opportuno consigliare il ricorso singolo su tali vicende, in quanto, anche a seguito dei recenti orientamenti sui ricorsi collettivi e di massa, appare più consono affrontare caso per caso le peculiarità del ricorrente, della propria classe e della provincia prescelta, su cui ricade la problematica della riserva. In particolare, il profilo dell’urgenza collettiva e non distinguibile nelle singole posizioni, determina un giudizio altrettanto collettivo, che prescinde perciò dalle vicende personali e legate alla singola materia, provincia e al relativo fabbisogno di cattedre.

Il predetto orientamento è maturato a seguito del concorso FIT, ma la problematica continua ad essere la stessa: evitare che la riserva non sia un limite all’assunzione.

Il TAR, dunque, ribadendo anche di recente il proprio orientamento, ha disposto che “in assenza di una diversa previsione nella disciplina relativa alla procedura concorsuale, l’ammissione con riserva debba perdurare e riverberarsi anche nel segmento procedimentale successivo all’espletamento della procedura concorsuale e costituito dalla immissione in ruolo ed altresì nella stessa conseguente fase negoziale della stipula del contratto di lavoro, dovendo pertanto la riserva accompagnare la “carriera” del titolare di essa fino a quando non venga definitivamente sciolta.”.

Il TAR ha quindi ritenuto che l’abilitazione conseguita in uno Stato estero, al pari dell’abilitazione conseguita in Italia, sia rilevante ai fini dell’assunzione per i docenti inseriti con riserva nelle graduatorie del FIT.
La sentenza accoglie dunque le tesi difensive dello Studio Legale Avv. Sirio Solidoro, oramai da anni punto di riferimento per il diritto scolastico in Italia.
Chiedi le informazioni per aderire al ricorso, compila la scheda in alto al presente articolo entro e non oltre il giorno 05/10/2022.

Chi può aderire al ricorso?
Al ricorso possono possono aderire i docenti abilitati all’estero.

Quanto costa aderire al ricorso?
Per conoscere i costi del ricorso, è possibile compilare la scheda in basso al presente articolo.

Entro quando è possibile aderire?
E’ possibile aderire al ricorso entro e non oltre il 05/10/2022.

PER RICEVERE LE INFORMAZIONI UTILI PER ADERIRE AL RICORSO COMPILA IL FORM SOPRA AL PRESENTE ARTICOLO ENTRO E NON OLTRE IL GIORNO 05/10/2022

Richiedi le informazioni
utili per aderire al ricorso

COMPILA IL FORM
ENTRO E NON OLTRE IL 05/10/2022

Privacy*

Scrivici su Whatsapp
Invia su Whatsapp