Studio Legale Avv. Sirio Solidoro

RICORSO VINCITORI SENZA CATTEDRA – CONCORSO 2016

RICORSO VINCITORI SENZA CATTEDRA – CONCORSO 2016

CLICCA QUI PER ADERIRE

Com’è noto, lo scopo del Concorso docenti 2016 è stato quello di permettere l’assunzione dei vincitori al fine di eliminare il precariato scolastico. Alla fine delle prove concorsuali si è peraltro verificato che, su base regione e nazionale, il numero totale dei docenti che sono risultati vincitori è inferiore ai posti messi a bando. Ora, con l’emanazione del bando, il MIUR si era invece obbligato, nei confronti dei propri candidati-vincitori, di procedere con le immediate assunzioni rispettando il contingente originariamente stabilito.

Tuttavia, duole constatare come, ad oggi, il MIUR non ha rispetto le previsioni su cui si era auto-vincolato, con la conseguenza che non tutti i vincitori saranno assunti da quest’anno.

Le conseguenze che ne derivano sono illogiche poiché molti docenti, vincitori di concorso, non lavoreranno oppure saranno precari, nonostante aver superato il concorso che permette la loro immediata assunzione.

Il MIUR, per troppo tempo, ha disatteso le legittime aspettative dei docenti già selezionati e che, da ultimo, sono stati costretti a superare delle prove rigide con poco tempo a loro disposizione.

Se il Concorso, dunque, è l’unica modalità di reclutamento preferita dal MIUR, allora il Ministero dovrà necessariamente rispettare il contingente previsto e procedere con l’assunzione dei Vincitori senza cattedra.

Cordiali Saluti

Ave. Sirio Solidoro

Ti è piaciuto questo aricolo? Sottoscrivi i feed RSS

  1. Premesso che sono vincitrice di concorso (ad oggi sono la prima, ma sembra che la graduatoria verrà rettificata), mi risulta che possiamo essere assunti nei prossimi due anni ancora e che quindi in questo momento non abbiamo nulla a pretendere. Mi sbaglio?

Commenta

La tua e-mail non sarà pubblicata.